30
Ago

70° Open d’Italia Lindt:anche Goosen e Quiros nel qualificatissimo field

Il sudafricano Retief Goosen e lo spagnolo Alvaro Quiros hanno ulteriormente arricchito e qualificato il field del 70° Open d’Italia Lindt, L’adesione dei due campioni è arrivata poco prima della chiusura delle iscrizioni, fissata per ieri sera giovedi 29 agosto, insieme a quelle di altri ottimi giocatori quali l’indiano Jeev Milkha Singh, gli inglesi Tom Lewis e Simon Dyson e lo svedese Alexander Noren.
 
Il torneo, che ha quale title sponsor Lindt-Italia, parte del Gruppo Svizzero leader nella produzione di cioccolato premium, si svolgerà sul percorso del Circolo Golf Torino da giovedì 19 a domenica 22 settembre, anticipato dalla Pro Am Mario Mele & Partners mercoledì 18 settembre. L’evento sarà presentato durante una conferenza stampa che si terrà lunedì 9 settembre, presso la Sede del Comune di Torino, in Piazza Palazzo di Città, alle ore 12.
 
Field di altissima qualità, come detto, che comprende quattro giocatori tra i primi cinquanta della classifica mondiale: Matteo Manassero, 29° e il più in alto in graduatoria, il gallese Jamie Donaldson, Francesco Molinari e il belga Nicolas Colsaerts e complessivamente undici tra i primi 100 con lo spagnolo Gonzalo Fernandez Castaño, vincitore lo scorso anno, l’austriaco Bernd Wiesberger, l’inglese Chris Wood, il citato Noren, l’irlandese Shane Lowry, l’australiano Brett Rumford e l’olandese Joost Luiten.
E non bisogna dimenticare altri due grandi campioni quali lo statunitense David Duval, ex numero uno al mondo con 13 vittorie nel PGA Tour comprensive di un major, e lo spagnolo José Maria Olazabal, 23 titoli nell’European Tour con due major.
Goosen, 44enne di Pietersbug, vincitore dei due major (US Open 2001 e 2004), ha iniziato la sua carriera nell’European Tour, in cui ha colto dodici titoli, per poi trasferirsi negli Stati Uniti dove si è imposto per cinque volte nel PGA Tour e riportando in carriera altre 16 vittorie in giro per il mondo. Quiros, 30enne di Guadiaro, ha sei successi nel circuito continentale ed è un giocatore piuttosto estroso e capace di fare spettacolo.
 
Insieme al title-sponsor Lindt-Italia sosterranno l’evento altre notissime aziende. I major sponsor saranno Rolex, azienda orologiera da anni impegnata nel golf e nell’Open; Regione Piemonte, che ha compreso da tempo quale sia il valore della disciplina nel sostegno al turismo territoriale; Lavazza, azienda leader nella produzione del caffé, e Circolo Golf Torino, che tra l’altro metterà a disposizione le sue splendide strutture.
Daranno il loro apporto come sponsor: Pininfarina, Genworth, BNL e Diasorin. Official Car: Jaguar. Official Carrier: Italo. Title sponsor Pro Am: Mario Mele & Partners. Official Champagne: Laurent Perrier. Media Partner: Sky, QN e RTL. Fornitori: Acqua Eva, Aon, Canon, Carlo Fiori, Follador Vino, Maui Jim, Moving Car, Peviani, Robe di Kappa, Titleis, +Energia. Istutional: Race to Dubai, European Tour, CONI, Città di Torino, Provincia di Torino, Comune di Fiano, Comune di Robassomero ed Ente Parco La Mandria.
 
La manifestazione è allestita dal Comitato Organizzatore Open Professionistici di Golf della FIG, di cui è Presidente Alessandro Rogato e Direttore Barbara Zonchello, in prestigiosa partnership con l’European Tour.
Il 70° Open d’Italia Lindt si svolgerà sulla distanza di 72 buche con taglio dopo 36 che lascerà in gara i primi 65 classificati dei 156 partenti, i pari merito al 65° posto e i dilettanti che rientreranno nel punteggio di ammissione. Il 9 settembre una prequalifica offrirà a tutti i professionisti italiani una chance di qualificazione. I primi due entreranno nel field.
Il montepremi è di 1.500.000 euro dei quali 250.000 euro andranno al vincitore. L’Open sarà teletrasmesso in diretta, in esclusiva e in alta definizione dalla TV satellitare Sky sui canali Sky Sport. L’accesso per il pubblico sarà gratuito e gli spettatori potranno assistere anche agli “Special Events” a corollario della parte sportiva.
I
l percorso del Circolo Golf Torino, di cui è presidente Lorenzo Silva, sta ricevendo le ultime cure e sarà presentato in condizioni eccellenti. Peraltro ha subito dei lavori di restyling, avviati nel 2006 con l’architetto canadese Graham Cooke e costantemente seguiti dallo stesso presidente e da Piero Cora, che ne hanno migliorato ulteriormente le ottime caratteristiche.
 
Per ulteriori informazioni sul 70° Open d’Italia e per le modalità di iscrizioni, registrazioni e accrediti è on line il sito www.openditaliagolf.com all’interno del quale è presente anche una finestra con gli aggiornamenti live dell’account twitter @italianopen.

wholesale jerseys cheap nba jerseys cheap nfl jerseys