4
Mag

ANCHE IAN POULTER NEL PRESTIGIOSO FIELD DEL 75° OPEN D’ITALIA

L’inglese, che ha preso parte a 5 Ryder Cup, ha già vinto le edizioni dell’Open d’Italia 2000 e 2002. Dopo Francesco Molinari e Tyrrell Hatton, campione in carica, un altro past winner di prestigio in campo al Gardagolf nel secondo evento stagionale delle Rolex Series dell’European Tour

 

Soiano del Lago, 4 maggio 2018 – L’inglese Ian Poulter sarà fra i campioni in gara al 75° Open d’Italia, secondo evento stagionale delle Rolex Series dell’European Tour, che si svolgerà al Gardagolf Country Club di Soiano del Lago (BS) dal 31 maggio al 3 giugno. Dopo Francesco Molinari e l’inglese Tyrrell Hatton, campione in carica, la presenza di Ian Poulter dà ancora più prestigio al field del massimo evento italiano di golf, che per il secondo anno consecutivo metterà in palio un montepremi di sette milioni di dollari.

Il torneo, punta di diamante del Progetto Ryder Cup 2022, verrà anticipato dalla Rolex Pro Am mercoledì 30 maggio e, per la prima volta, sarà in calendario la settimana successiva al prestigioso BMW PGA Championship di Wentworth, favorendo così la partecipazione di altri grandi nomi del panorama internazionale. L’Open d’Italia tornerà al Gardagolf Country Club per la terza volta dopo il 1997 e il 2003.

Sarà il quarto anno consecutivo in Lombardia dopo le tre edizioni al Golf Club Milano, dove nel 2017 si è registrato il nuovo record di spettatori con 73.000 presenze complessive.

Il feeling con l’Italia – Ian Poulter, 42enne di Hitchin numero 26 del World Ranking, ha ottenuto i primi successi significativi della sua carriera proprio nell’Open d’Italia con i due titoli firmati nel 2000 e nel 2002. L’attuale stagione l’ha iniziata nel migliore dei modi imponendosi nello Houston Open (PGA Tour) e con due top ten (WGC Dell Match Play e Dubai Desert Classic). Nel suo palmarés figurano anche due vittorie nel WGC, dieci nell’European Tour, una nel Japan Tour e una nel PGA Tour of Australasia. Ha preso parte a cinque Ryder Cup con quattro successi della compagine europea, compreso quello definito come il “miracolo” di Medinah (2012).

“Nell’Open d’Italia – ha detto Poulter – ho ottenuto il mio primo titolo da professionista e questo ricordo rimarrà indelebile. Il pubblico italiano è stato sempre fantastico nei miei confronti e sono ansioso di iniziare il torneo”. L’inglese mira a far parte del team europeo nella Ryder Cup 2018, sfruttando proprio le gare delle Rolex Series che metteranno in palio punti maggiorati per il ranking: “Due tornei importanti per acquisire punti come l’Open d’Italia e il BMW PGA Championship, sono un ottimo incentivo per i giocatori. Sto attraversando un buon momento e spero di poter dar corpo alle mie aspirazioni”.

Biglietti d’ingresso all’Open: dove acquistarli – I biglietti per il 75° Open d’Italia si possono acquistare attraverso i circuiti TicketOne (www.ticketone.it) e Vivaticket (www.vivaticket.it) sia nei punti vendita, sia on line. Il costo è di 10 euro (più prev.) per le prime due giornate (giovedì 31 maggio, venerdì 1 giugno) e di 15 euro (più prev.) per le due conclusive (sabato 2, domenica 3 giugno). L’abbonamento per assistere a tutto il torneo costa 30 euro. La vendita continuerà anche nel ticket point del Gardagolf durante i giorni di gara.

Ingresso gratuito per tesserati FIG e Under 16 – L’ingresso al 75° Open d’Italia sarà gratuito per i tesserati della Federazione Italiana Golf e per tutti gli under 16. Da giovedì 31 maggio a domenica 3 giugno i possessori di tessera federale regolarmente valida per l’anno in corso e tutti gli under 16 riceveranno un biglietto omaggio giornaliero per assistere al torneo.