2
Giu

75° OPEN D’ITALIA: FRANCESCO MOLINARI IN CORSA PER IL TERZO TITOLO

Il torinese secondo a un colpo dall’inglese Lee Slattery. In corsa anche Willett e Kaymer, Manassero (14°) non molla. Presenti 9.600 spettatori e grande tifo per gli azzurri

Soiano del Lago, 2 giugno – Francesco Molinari continua a far sognare. Con un altro ottimo giro in 66 (-5) colpi e uno score di 198 (66 66 66, -15) ha mantenuto il secondo posto nel 75° Open d’Italia, torneo delle Rolex Series dell’European Tour ed evento principale del Progetto Ryder Cup 2022, che per il secondo anno consecutivo mette in palio un montepremi di 7.000.000 di dollari. Hanno tenuto un buon ritmo anche Matteo Manassero, 14° con 202 (66 68 68, -11), e Lorenzo Gagli, 17° con 203 (69 68 66, -10) e risalito di 24 posizioni.

Sul percorso del Gardagolf Country Club (par 71) Molinari, affiancato dal danese Thorbjorn Olesen, ha un colpo di ritardo dall’inglese Lee Slattery (197 – 66 69 62, -16) risalito con un gran 62 (-9) che non sarà record del campo poiché la palla si piazzava. Ha perso la leadership il tedesco Martin Kaymer, quarto con 199 (-14), ma ha mantenuto intatte le chances di titolo così come l’inglese Danny Willett, stesso score, e il quartetto che segue con 200 (-13) formato dagli inglesi Andy Sullivan e Jordan Smith, dallo spagnolo Rafa Cabrera Bello e dal cinese Haotong Li. Continua a scalare la graduatoria l’inglese Ian Poulter, 10° con 201 (-12). Difficile un recupero del nordirlandese Graeme McDowell, stesso punteggio di Gagli, mentre sono fuori gioco Alex Noren e l’inglese Tommy Fleetwood, 23.i con 204 (-9), e l’altro inglese Matthew Fitzpatrick, 53° con 207 (-6).

Nella volata finale, gli 83 concorrenti rimasti in gara dopo il taglio si contenderanno i sette milioni di dollari e la prima moneta di 1.166.660 dollari.

Presenti 9.600 spettatori – Continuano ad aumentare gli spettatori al Gardagolf. Nella terza giornata sono state 9.600 le presenze che sommate alle 15.100 dei primi due giorni (giovedì 7.200, venerdì 7.900) hanno portato il totale a 24.700. Il pubblico si è diviso fra i tre italiani rimasti in gara fino al boato da stadio che ha accompagnato il birdie di Molinari sull’ultima buca.

I Partner – Il 75° Open d’Italia, che ha il patrocinio del CONI, grazie alla collaborazione di Infront, Official Advisor della FIG, ha l’apporto di un pool di qualificati partner: Regione Lombardia, European Tour/Race to Dubai, Main Sponsor: Rolex, BMW. Official Sponsor: Cashback World, Emirates, Fideuram, Hilton. Media Partner: Corriere dello Sport, Tuttosport, Il Giornale, RDS. Sponsor istituzionali: Istituto per il Credito Sportivo. Official Supplier: Deloitte, Frecciarossa, Kappa, Leaseplan, Natuzzi, San Benedetto, WindTre. Technical Supplier: Citra Vini, Follador, Gielle estintori, GSS, Segafredo, Technogym, Titleist. Charity Partner: Fondazione Tommasino Bacciotti e Banco Alimentare. Title Sponsor Pro Am: Rolex.

Le interviste – Si è fermata a 85 la serie di buche che Francesco Molinari ha giocato senza segnare bogey, le ultime 44 nella straordinaria impresa della scorsa settimana con il successo nel BMW PGA Championship, e le prime 41 all’Open. E’ al secondo posto come lo era lo scorso anno e con lo stesso “-15”. “Purtroppo ho interrotto la serie bogey free, sono contento di averne fatto solo uno seguito poi da due birdie. Un altro buon giro con qualche tee shot di troppo fuori dal fairway, ma il putter ha funzionato molto bene e quindi speriamo domani di fare un altro bel giro. Il putt alla buca 18 era complicato: ho scelto una linea e ho colpito molto bene mettendo la pallina a bersaglio, aiutato anche da po’ di fortuna. Domani le aspettative saranno alte e ci sono tanti giocatori vicini per cui dovrò attaccare pensando buca dopo buca”.

Partenza con brivido per Matteo Manassero: “Non ho iniziato benissimo e ho pagato a caro prezzo gli errori nella parte più difficile del tracciato. Fortunatamente però ho subito ritrovato il ritmo giusto e ho ripreso a giocare sugli standard dei giorni precedenti. Il pubblico? Fa sempre piacere giocare davanti a così tanta gente che ti incita. Il colpo d’occhio era davvero bello con tantissimi spettatori a bordo campo per me, Francesco e Lorenzo. Si prospetta una bella domenica”.

Lorenzo Gagli nasconde la soddisfazione per il 66 (-5) e per il salto in graduatoria di 27 posizioni: “Sono venuti a vedermi tanti amici da Firenze che mi hanno veramente sostenuto e dato morale. Non sono partito molto bene, forse ho accusato un po’ di stanchezza, come se il giro di ieri mi avesse tolto le forze. Poi ho eseguito un ottimo putt alla buca 8 per il birdie e all’improvviso si è riaccesa la luce: ho ritrovato energie fisiche e mentali, ho infilato altri quattro birdie in cinque buche e ne ho segnato un altro prima di chiudere. Sono rimasto soddisfatto anche della strategia usata alla buca 18, pure se con il secondo colpo la palla è finita in bunker. In ogni caso con una bella uscita e un putt ho salvato il par”.

Le partenze – Nella giornata finale dell’Open prima partenza alle ore 7,27 e ultima alle ore 13,15 con conclusione prevista alle ore 16,30 circa. Lorenzo Gagli sarà sul tee della buca 1 alle ore 11,55 insieme al sudafricano Dean Burmester; Matteo Manassero alle ore 12,05 con l’inglese Robert Rock. Francesco Molinari scenderà in campo alle ore 13,05 con Danny Willett. Chiuderanno alle ore 13,15 Thorbjorn Olesen e Lee Slattery.

Il programma giornaliero – Anche nell’ultima giornata il pubblico sarà ancora protagonista nelle varie iniziative, che già hanno avuto grande successo durante tutto il torneo. Si comincia alle ore 9 con “Prova il golf” nell’area del Villaggio Commerciale, che proseguirà fino al termine del gioco. Dalle ore 10 alle ore 17 Golf SuperAbili con l’assistenza dei tecnici dedicata a tutte le persone con disabilità.

I bambini, ai quali la manifestazione ha riservato una particolare attenzione, trovano il loro habitat ideale in totale sicurezza nel Family Open in compagnia di baby sitter qualificate. Dalle ore 10 alle ore 15 i giovanissimi potranno usufruire di lezioni gratuite di golf con lo staff di US Kids e PGAI. Alle ore 11 e alle ore 16 Kiddie Kollege – Laboratorio creativo “Crazy golf balls” presso l’area Kids e dalle ore 11 alle ore 12 e dalle ore 13 alle ore 15 Beginners Contest by US Kids.

Per gli “Special Events” alle ore 12,30 in campo pratica “The Trick Shot Master”, dove il golf assume una dimensione fantasiosa con colpi fuori dall’ordinario.

Dopo la Cerimonia di Premiazione (ore 17 circa) spazio alla musica con “Dj set” by RDS presso il Villaggio Commerciale e a seguire il concerto de I Rinominati “tribute to Rino Gaetano”.

L’Open in TV – Il 75° Open d’Italia viene teletrasmesso da Sky e da Rai Sport. Nella quarta giornata, domenica 3 giugno, Sky effettuerà la diretta dalle ore 12,30 alle ore 17,30 a cui seguiranno i commenti da Studio Golf dalle ore 17,30 alle ore 18 (Sky Sport 2 HD).

Per la prima volta l’Open d’Italia è visibile anche in chiaro grazie alla sintesi giornaliera di Rai Sport (quarta giornata, domenica 3 giugno dalle ore 22,50 alle ore 23,50). Una doppia vetrina televisiva che sta portando il golf nelle case degli italiani e contribuisce a renderlo sempre più popolare.