72° Open d’Italia presented by Damiani: In vetta Colsaerts, Francesco Molinari secondo

  • Colsaerts

Francesco Molinari, secondo con 65 (-7) colpi insieme all’indiano Shiv Kapur e allo svedese Kristoffer Broberg, ha iniziato nella maniera migliore il 72° Open d’Italia presented by Damiani sul percorso del Golf Club Milano (par 72), incastonato nello splendido Parco di Monza. Il torinese, apparso concentrato e determinato in un evento che sente molto e che ha vinto nel 2006, è a due colpi dal leader, il belga Nicolas Colsaerts, autore di una volata in 63 (-9) colpi.

Ha fornito un’ottima prestazione anche il dilettante azzurro Stefano Mazzoli, campione europeo in carica, quinto con 66 (-6) insieme all’austriaco Bernd Wiesberger, uno dei favoriti, al paraguaiano Fabrizio Zanotti, allo spagnolo Borja Virto, al danese Lucas Bjerregaard, al finlandese Mikko Korhonen e all’inglese Mark Foster. In alta classifica anche Andrea Perrino e Lorenzo Gagli, 12.i con 67 (-5).

Tra i giocatori più attesi sono al 22° posto 68 (-4) il tedesco Martin Kaymer, il coreano Y.E. Yang e l’inglese Danny Willett, quindi al 38° con 69 (-3) lo statunitense Stewart Cink e lo spagnolo Miguel Angel Jimenez e al 57° con 70 (-2) il nordirlandese Darren Clarke e l’irlandese Padraig Harrington.

Degli altri italiani sono prima della linea del taglio Andrea Pavan e l’amateur Jacopo Vecchi Fossa, 38.i,

Marco Crespi, Matteo Manassero e Andrea Maestroni, 57.i. Sono oltre Alessandro Tadini, 79° con 71 (-1), Edoardo Molinari e Renato Paratore, 100.i con 72 (par). Ha concluso in bassa classifica Costantino Rocca, 155° con 80 (+8), ma ha ricevuto l’abbraccio del pubblico al suo ultimo Open.

La gara si disputa sulla distanza di 72 buche. Domani il taglio dopo 36 promuoverà agli ultimi due giri i primi 65 classificati dei 156 partenti, i pari merito al 65° posto e i dilettanti che rientreranno nel punteggio di ammissione. Il montepremi è di 1.500.000 euro con prima moneta di 250.000 euro.

 

Le interviste – Gran gioco di Nicolas Colsaerts sottolineato dai nove colpi sotto par, con altrettanti birdie: “Mi sono espresso molto bene. Ho realizzato otto birdie consecutivi, che non è una cosa che accade tutti i giorni e penso che sia rara a vedersi anche per gli spettatori. Mi sono sentito davvero a mio agio. Mi piace questo posto, mi piace il percorso. Quando vengo in Italia gioco sempre bene e non so se sia merito del cibo, delle persone o dei percorsi. Gli otto birdie? Quando capita una simile sequenza non c’è un segreto, ma semplicemente si indovina una serie di colpi perfetti e si imbucano senza problemi i putt. Non riuscivo a giocare così  da mesi. È bello che tutto sia andato nel verso giusto”.

Francesco Molinari ha infilato otto birdie a fronte di un bogey: “Sono davvero molto contento della mia prestazione. Ho giocato bene fin dall’inizio, in modo regolare, e questo è importante perché pur essendo il primo giro, non volevo rimanere troppo indietro per poi essere costretto a recuperare nei giorni successivi. Me l’ero riproposto fin dal principio e ci sono riuscito. Non credevo, tuttavia, di andare così bene, anche se non avevo lesinato allenamenti. Sono molto fiducioso per i prossimi giorni”.

Ha detto Lorenzo Gagli: “E’ una settimana molto speciale per tutti gli italiani, sono qui per divertirmi, perchè ora sono concentrato sul Challenge Tour. Ho iniziato molto bene, sono stato molto tranquillo e quindi sono contento. In realtà sono un po’ stanco, perché negli ultimi due mesi abbiamo avuto dei viaggi molto faticosi, ma in questi due giorni ho recuperato abbastanza. In gara mi ha seguito, Emanuele Canonica. Lui è coach, caddie, psicologo, un po’ tutto. Siamo una bella coppia in campo e speriamo di continuare così fino al termine”. Per lui sette birdie e due bogey.

Andrea Perrino si è disimpegnato con un eagle, quattro birdie e un bogey: “E’ stata una grande giornata. Avevo cominciato un po’ intimidito e contratto,  tanto è vero che sulle prime  buche ho stentato a carburare. Poi, tanti approcci e putt, tanti ottimi putt imbucati quasi sempre con l’ultimo giro della pallina”.

Infine Marco Crespi: “C’erano tante persone che conosco, altre con cui gioco spesso. Quando sono arrivato sul tee di partenza ero molto teso, ma vedendo tanti volti amici attorno a me, mi sono rilassato. Al punto che già al primo tee shot stavo per fare hole in one: ho sbagliato di una spanna. Peccato, mi sarebbe piaciuto vincere l’auto in palio…”. Cammino un po’ alterno con cinque birdie e tre bogey.

 

Successo di pubblico: 7.500 le presenze – Sono stati ben 7.500 gli spettatori che hanno seguito la prima giornata del 72° Open d’Italia presented by Damiani.

L’ingresso nei giorni di gara, Special Events compresi, è gratuito e ancora una volta è risultata vincente la scelta della Federazione Italiana Golf per un torneo che rappresenta comunque uno spot promozionale di grande valenza.

Per agevolare il flusso del pubblico è a disposizione fino a domenica 20 settembre un servizio navette dal centro di Milano al Golf Club Milano con andata e ritorno da San Babila/Corso Europa e da Piazza Castello/Via Baretta.

Ryder Cup 2022 – La Federazione Italiana Golf e il Comitato Organizzatore hanno operato con la consueta meticolosità, curando con attenzione quasi maniacale ogni minimo dettaglio, per presentare una manifestazione impeccabile sotto ogni punto di vista come è nella tradizione.

Peraltro quest’anno l’Open anticiperà di qualche settimana la decisione della Ryder Cup Europe, che dovrà scegliere la nazione organizzatrice della Ryder Cup 2022, dove l’Italia è in corsa per l’assegnazione insieme ad Austria, Germania e Spagna. Svolgendosi durante Expo Milano 2015, che ha dato il patrocinio, l’evento è certamente destinato ad avere un impatto sul pubblico e mediatico rilevante.

Giornata tricolore – Simpatica iniziativa del Comitato Organizzatore del 72° Open d’Italia by Damiani che per domani, venerdì 18 settembre, invita gli spettatori a vestirsi di verde, di bianco o di rosso per una “giornata tricolore”. Sul campo sarà indubbiamente un impatto cromatico di notevole effetto

Gli sponsor – L’Open si avvale del supporto di un pool di importanti aziende, alcune da anni legate all’avvenimento.

Presenting sponsor: Damiani. Major sponsor: Regione Lombardia, Rolex, Lavazza, Mercedes-Benz. Sponsor: Emirates, Colmar, Barclays. Fornitori ufficiali: Lyoness, Titleist, Konica Minolta, Peviani, SIA, PIC Solution, Carlo Fiori, Maui Jim, DAB, Acqua Panna/Acqua San Pellegrino, Ca’ del Bosco. Title sponsor Pro Am: Rolex.

Charity partner: Comitato Maria Letizia Verga. Media partner: Il Gruppo Poligrafici Editoriale con QN Quotidiano Nazionale, Il Giorno, il Resto del Carlino, la Nazione e QS; Sky Sport; RTL; EURid.

Partner istituzionali: Federazione Italiana Golf, CONI, European Tour, Race to Dubai, Golf Club Milano, Consorzio Villa Reale e Parco di Monza, Comune di Monza, Autodromo Nazionale di Monza. Patrocinio: Expo Milano 2015.

Qualificante e significativo l’intervento della Regione Lombardia, che ha compreso pienamente come il golf sia divenuto un veicolo promozionale di grande efficacia per il territorio. E l’Open è un’opportunità imperdibile, perché attraverso i grandi network televisivi approderà in tutto il mondo, entrando in milioni di case e divenendo il più valido messaggero di un’Italia all’avanguardia per l’organizzazione, per il livello tecnico dell’evento e per le strutture che lo ospitano. Continuerà la ultradecennale partnership tra l’European Tour e il Comitato Organizzatore FIG, una collaborazione che ha elevato sempre più nel tempo la caratura della manifestazione.

Special Events – Giornata molto intensa fuori dai fairway iniziata con un incontro presso la tenda ospitalità Rolex. E’ seguito in sala stampa il benvenuto ai media accreditati di Alessandro Rogato e di Barbara Zonchello, rispettivamente Presidente e Direttore del Comitato Organizzatore, e successivamente è stato presentato il libro “Golf Experience” di Emanuele Castellani.

Nel pomeriggio ha spiegato i suoi colpi, raccontato aneddoti, svelato trucchi e soprattutto divertito e a tratti incantato con il suo inconfondibile “spagnolitaliano”. Miguel Angel Jimenez è stato il protagonista-mattatore del primo Special Event: il “Jimenez Show by Maui Jim” è stato seguito da un folto pubblico di appassionati, tutti in religioso silenzio durante le performance del campione iberico.

E’ stata poi la volta della Golf Clinic del Team azzurro in cui Marco Crespi, Andrea Pavan, Niccolò Quintarelli e Andrea Perrino hanno eseguito numerosi colpi del loro repertorio, presentati dal Diretorre Tecnico della squadra nazionale Massimo Scarpa.

Domani, venerdì 18 settembre, altri importanti appuntamenti. Alle ore 11 presso la tenda ospitalità dell’Istituto Credito Sportivo la presentazione del “Progetto BioGolf” e del “Fondo di Garanzia per l’Impiantistica Sportiva”. Nel pomeriggio alle ore 14,30, presso il Villaggio commerciale, “Questions & Answers con i campioni”, quindi alle ore 17 nello spazio ospitalità Mercedes la Consegna della Pallina d’Oro dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti e, infine, uno degli Special Events più attesi, il “Matteo e Renato contest by Rolex” in cui si prenderanno la scena Manassero e Paratore, pronti anche a dialogare con gli spettatori.

Nel quadro di una manifestazione aperta alle famiglie i bambini hanno tutto per loro il “Kids Open”. Possono usufruire dell’ospitalità, fino alla domenica 20 settembre, di U.S. Kids, assistiti a partire dalle ore 9 da personale qualificato che li coinvolge in giochi, golf compreso, e attività interattive in un clima di festa e di serenità.

Il servizio di catering è a cura di “Da Vittorio”, ristorante di Bergamo, un marchio di eccellenza nel mondo della ristorazione e dell’accoglienza, tre stelle Michelin. 

Asta benefica – Per sostenere la causa del Comitato Maria Letizia Verga è stata organizzata un’asta, grazie alla famiglia di Teodoro Soldati il giovanissimo campione azzurro da poco scomparso. L’idea è stata di alcuni genitori e ragazzi compagni di squadra di Teodoro che si sono messi in moto per dare un aiuto concreto per sconfiggere attraverso la ricerca scientifica la malattia che ha portato via il loro amatissimo Teodoro.

Così Francesco Molinari, Matteo Manassero ed Edoardo Molinari hanno donato alcuni oggetti della loro attrezzatura che sono stati messi all’asta su “Ebay”. Saranno on line per dieci giorni da oggi dove potranno essere fatte le offerte per aggiudicarseli. Il ricavato andrà al Comitato Maria Letizia Verga

 

Buca in uno – Premio speciale molto ambito per il primo giocatore che riuscirà a centrare con un solo colpo dal tee la buca 10 (par 3, metri 202), il quale riceverà una splendida Mercedes GLC 220 D. Nel primo giro ci è andato molto vicino Marco Crespi, ma la palla si è fermata a pochi centimenti dal bersaglio. I concorrenti hanno ancora tre giorni a disposizione per conquistarla.

Il percorso – Il Golf Club Milano ospita per la settima volta l’Open a distanza di 25 anni dalla precedente quando nel 1990 l’inglese Richard Boxall ottenne il suo unico successo nell’European Tour superando lo spagnolo José Maria Olazabal, che all’epoca era al culmine della carriera. Il percorso, nato nel 1928, si estende all’interno del Parco di Monza – 685 ettari di bosco contenente circa 100.000 piante di essenze diverse – totalmente immerso nella natura, in uno scenario suggestivo e di estrema bellezza. Il tracciato si incunea tra gli alberi che delineano i contorni delle buche imponendo ai giocatori una grandissima precisione nell’eseguire i colpi. Recentemente il layout è stato aggiornato e allungato per adeguarlo alle esigenze del golf contemporaneo e, per l’Open, sono stati effettuati ulteriori lavori compreso il rifacimento del green della buca 10.

Il percorso a tratti costeggia la pista dell’Autodromo. Tale vicinanza ha consentito l’utilizzo di spazi, di pertinenza dell’Autodromo stesso, per ospitare le voluminose attrezzature dell’European Tour Production e i parcheggi per il pubblico.

Il torneo in diretta su Sky – Sky teletrasmette in diretta, in esclusiva e in alta definizione il 72° Open d’Italia presented by Damiani con collegamenti ai seguenti orari: venerdì 18 settembre, dalle ore 15,30 alle ore 18,30 (Sky Sport 2 HD); sabato 19, dalle ore 13 alle ore 17 (Sky Sport 3 HD); domenica 20, dalle ore 13,30 alle ore 18 (Sky Sport 3 HD). Commento di Silvio Grappasonni, Nicola Pomponi, Roberto Zappa, Massimo Scarpa e di Donato Di Ponziano. Tutte le dirette sono anticipate e seguite da “Studio Golf” della durata di trenta minuti condotto da Francesca Piantanida.

 

Live blog European Tour per l’Open – Durante il 72° Open d’Italia presented by Damiani nella home page del sito dell’European Tour (www.europeantour.com) è attivo il live blog interamente in italiano. Notizie, foto, video, statistiche e curiosità arricchiranno ulteriormente l’esperienza degli utenti web, a vantaggio del prestigio e dell’impatto mediatico del torneo.

Web e social network – Le notizie e le informazioni relative al 72° Open d’Italia presented by Damiani sono on line sul sito www.openditaliagolf.eu. Le news, le foto e i video della manifestazione sono consultabili anche dagli account ufficiali facebook, twitter e instagram. Tutto l’Italian Pro Tour può essere seguito sul sito www.italianprotour.com