Day 1: la parola ai protagonisti

  • Golf 72° OPEN D'ITALIA 2015 foto©claudio scaccini

NICOLAS COLSAERTS Primo giro: 63 (-9)

“Mi sono espresso molto bene. Ho realizzato otto birdie consecutivi, che non è una cosa che accade tutti i giorni e penso che sia rara a vedersi anche per gli spettatori. Mi sono sentito davvero a mio agio. Mi piace questo posto, mi piace il percorso.

FRANCESCO MOLINARI Primo giro: 65 (-7)

 “Sono davvero molto contento della mia prestazione di oggi. Ho giocato bene fin dall’inizio, in modo regolare, e questo è importante perché pur essendo il primo giro, non volevo rimanere troppo indietro per poi essere costretto a recuperare nei giorni successivi. Me l’ero riproposto fin dal principio e ci sono riuscito”.

LORENZO GAGLI Primo giro: 67 (-5)

“E’ stato un bel giro. E’ una settimana molto speciale per tutti gli italiani, sono qui per divertirmi, perchè ora sono concentrato sul Challenge Tour. In  gara mi ha seguito, Emanuele Canonica. Lui è coach, caddie, psicologo, un po’ tutto. Siamo una bella coppia in campo oggi e speriamo di continuare così fino al termine”.

ANDREA PERRINO Primo giro: 67 (-5)

“Direi proprio che è stata una grande giornata. Avevo cominciato un po’ intimidito e contratto,  tanto è vero che alle prime  buche ho stentato a carburare. Poi, tanti approcci e putt, tanti ottimi putt imbucati quasi sempre con l’ultimo giro.  Il percorso è in ottime condizioni. Ho pensato di giocare con cautela, tenendo la palla in fairway, in green, cercando di metterla vicino la bandiera, crearsi insomma occasioni per fare tanti birdie”.

MARCO CRESPI Primo giro: 70 (-2)

Quando sono arrivato sul tee di partenza ero molto teso, ma vedendo tanti volti amici attorno a me, mi sono rilassato. Al punto che già al primo tee shot per fare hole in one: ho sbagliato di una spanna. Peccato, mi sarebbe piaciuto vincere l’auto in palio….Non ho tirato benissimo i tee shot, perché ho preso solo cinque fairway.