71°OPEN D’ITALIA: CRESCE L’ATTESA

 

Cresce l’attesa per il 71° Open d’Italia, che tra poco meno di due mesi riproporrà il suo grande spettacolo sia in campo, con la presenza di tanti giocatori tra i migliori dell’European Tour, che fuori con una serie di iniziative dedicate al pubblico, dai giovanissimi alle famiglie. Teatro di gara, per il secondo anno consecutivo, sarà il Circolo Golf Torino, dove l’evento andrà in scena da giovedì 28 agosto a domenica 31, anticipato mercoledì 27 agosto, dalla pro am in cui si esibiranno alcuni professionisti, poi in gara nell’Open, insieme a personaggi appassionati di golf.
A rendere il torneo ancor più emozionante sul piano sportivo contribuisce la sua favorevole collocazione nel calendario continentale: sarà, infatti, l’ultima gara che assegnerà i punti atti alla composizione della squadra europea di Ryder Cup. Per visionare i giocatori candidati e per prendere le ultime decisioni per l’assegnazione delle wild card a sua disposizione ci sarà il capitano della compagine, l’irlandese Paul McGinley.
 “L’Open d’Italia – ha detto – è uno dei tornei più prestigiosi del circuito e l’albo d’oro è eloquente, perché scorrendolo ci si trova di fronte all’élite del golf internazionale. Quest’anno la manifestazione assume maggiore rilevanza, perché per la prima volta, offrirà ai giocatori l’ultima chance per un loro inserimento diretto nella selezione europea della Ryder Cup. Poi, soltanto quattro settimane dopo, saremo contrapposti alla compagine statunitense sul percorso di Gleneagles con l’obiettivo di difendere il titolo. Come capitano del team non vedo l’ora di scendere in campo al Circolo Golf Torino. Sarà entusiasmante essere tra i concorrenti e, nel contempo, potermi accertare dello stato di forma dei giocatori, individuando chi potrà far parte della nostra formazione. L’Open d’Italia, dunque, si preannuncia come una grande evento e sono sicuro che riserverà molte emozioni agli spettatori”.
Gli italiani non vincono la gara dal 2006, quando Francesco Molinari riportò in Italia il trofeo dopo 26 anni sul percorso del Castello di Tolcinasco, ma questa volta il trio azzurro composto dallo stesso Molinari, dal fratello Edoardo e da Matteo Manassero, avrà anche un obiettivo in più, ossia poter staccare il biglietto per Gleneagles. Il primo è in piena corsa per la terza partecipazione consecutiva alla Ryder Cup, gli altri due più lontani, ma hanno ancora spazio per recuperare oppure per convincere McGinley a fare un pensiero sulla wild card. Insomma per il terzetto sarà un Open da giocare a manetta, così come per gli altri italiani a iniziare da Marco Crespi e da Andrea Pavan che hanno traguardi differenti, ma la potenzialità per recitare ruoli di peso.
E’ ancora presto per avere una visione del field, ma ci saranno sicuramente tanti top players, alcuni in predicato di poter entrare in extremis nel gruppo di McGinley, e altri, magari già sicuri del posto, che vorranno fare ulteriore rodaggio in vista della sfida, madre di tutte le sfide.

LA FORMULA DI GARA – Il 71° Open d’Italia, fiore all’occhiello dell’Italian Pro Tour, il circuito delle gare nazionali, si disputerà sulla distanza di 72 buche con taglio dopo 36 che lascerà in gara i primi 65 classificati dei 156 partenti, i pari merito al 65° posto e i dilettanti che rientreranno nel punteggio di ammissione. Il montepremi è di 1.500.000 euro con prima moneta di 250.000 euro

INGRESSO GRATUITO PER IL PUBBLICO – Nei giorni di gara, Special Events compresi, e in quelli in cui si effettueranno la prova campo e la pro-am l’accesso per il pubblico sarà gratuito.

UN POOL DI SPONSOR PRESTIGIOSI – Il Comitato Organizzatore Open Professionistici di Golf della FIG, di cui è presidente Alessandro Rogato e direttore Barbara Zonchello, nel frattempo è impegnatissimo a mettere a punto la complessa macchina organizzativa con attenzione quasi maniacale a  ogni singolo dettaglio.
Numerose le aziende che hanno rinnovato la loro fiducia al progetto Open d’Italia o che lo hanno abbracciato per la prima volta. Fanno parte del pool i major sponsor Rolex, Lavazza e Regione Piemonte; gli sponsor Emirates (official airlines), Diasorin, Jaguar (official automotive), Colmar (official apparel); i fornitori ufficiali Titleist, Carlo Fiori, Peviani. Family partner: Club Med. Charity partner: Fondazione Ricerca Fibrosi Cistica Onlus. Media partner: Sky, la TV satellitare che manderà nuovamente in onda in diretta e con ampia copertura le fasi salienti dell’avvenimento, e Il Sole 24 ORE, il quotidiano italiano leader nell’informazione economica-finanziaria, alla prima esperienza nell’Open
Partner istituzionali: CONI, Federazione Italiana Golf, Race to Dubai, European Tour insieme a Comune di Fiano, Comune di Robassomero, Ente Parchi, Provincia di Torino, Città di Torino e Torino 2015.
Tra Rolex e Open d’Italia il feeling è quanto mai consolidato. Gianpaolo Marini, Amministratore Delegato dell’azienda, ha espresso la sua soddisfazione per il rinnovo di questo sodalizio ormai ultra decennale: “Guardando indietro a quel lontano 1967, quando iniziò il rapporto con Arnold Palmer, devo dire che nel golf Rolex ha compiuto un lungo cammino. Nostri testimonial come Phil Mickelson, Adam Scott, Tiger Woods, Matteo Manassero e Martin Kaymer, solo per citarne alcuni, hanno dato e danno lustro ai nostri ideali di professionalità e stile e giustificano il nostro coinvolgimento nel mondo del golf, sia a livello agonistico sia a livello amatoriale. Essere presenti all’Open d’Italia e avere un ruolo attivo nella competizione in cui si confrontano i protagonisti dell’European Tour, è per noi sicuramente motivo di orgoglio e ci fa ritenere, senza finta modestia, di contribuire al successo di questa manifestazione”.
Con Lavazza l’incontro è stato più recente. “Dopo il grande successo della passata edizione, siamo orgogliosi di rinnovare anche quest’anno la partnership con il prestigioso Open d’Italia, con cui condividiamo i valori sportivi, l’eccellenza e la tradizione” ha dichiarato Giuseppe Lavazza, Vicepresidente dell’azienda. “Vogliamo offrire al pubblico l’esperienza più autentica della tipica ospitalità italiana, di cui il caffè Lavazza è icona internazionale, attraverso l’eccellenza del nostro prodotto e l’impeccabilità del nostro servizio”.

EUROPEAN TOUR – La ormai ultradecennale partnership tra l’European Tour e il Comitato Organizzatore proseguirà anche in questa circostanza. E’ indubbio il carisma e il peso specifico dell’Associazione che regola l’attività dei professionisti continentali e che raramente decide per questo tipo di intervento con altre Federazioni. Da parte sua la FIG ha dato all’Open un indirizzo ben preciso, identificato in quello che gli stessi dirigenti del circuito europeo hanno definito come inconfondibile “italian style”, peraltro molto gradito ai giocatori.

DEDICATO ALLE FAMIGLIE E ALLA BUONA CUCINA – Come ogni anno l’Open d’Italia si distingue per le sue iniziative extra gara o per gli Special Events che arricchiscono lo spettacolo. Così sarà un torneo “dedicato alle famiglie e alla buona cucina italiana”, un tema inedito e originale che coinvolgerà ancor più il pubblico in una partecipazione attiva.
In particolare, verranno chiamati in causa anche i giovanissimi, che sono la linfa per il futuro. Club Med, Family Partner, e US Kids avranno il loro spazio in una zona adiacente al magnifico villaggio commerciale dove saranno in funzione 20 stand.
Club Med, da 60 anni leader delle vacanze Premium All-Inclusive in tutto il mondo, ha ideato e creato, in qualità di Family Partner, un’area completamente dedicata ai bambini dai 4 ai 12 anni, trasformando anche l’Open d’Italia in un paradiso per i più piccoli e i loro genitori. Dal 28 al 31 agosto i giovani ospiti potranno vivere un’esperienza senza eguali all’insegna di divertimento, scoperta e apprendimento, in totale sicurezza. Un ricco programma di attività creative, sportive e di gruppo ispirate alla felicità ai quattro angoli del mondo, per un viaggio entusiasmante guidato dall’esperienza di un team di professionisti sempre pronti a prendersi cura di ogni piccolo dettaglio.
Bambini anche ospiti di US Kids, che potranno giocare a golf su un campo di pitch & putt, aperto tutto il giorno nei quattro di gara.
Quanto alla cucina italiana, invidiata in tutto il mondo, ne sarà interprete Pomiroeu Giancarlo Morelli, chef di fama internazionale, che sarà a capo del servizio di catering per il villaggio ospitalità, per il villaggio commerciale e per la players lounge. Insignito del prestigioso riconoscimento della stella Michelin, è nel gotha della cucina mondiale. Nonostante un susseguirsi di inviti per eventi culinari di portata internazionale, la sua passione per il golf (7 di hcp) resta un punto fermo nella vita dello chef bergamasco. Comprensibile, dunque, l’entusiasmo con il quale Morelli ha accettato di legare il suo nome a un evento golfistico così importante. Dopo i top players, anche un top chef per il 71° Open d’Italia.

SPECIAL EVENTS  – Gli Special Events hanno il pregio di porre gli spettatori a vivo contatto con i giocatori italiani. Giovedì 28 agosto, alle ore 17,30, vi sarà l’esibizione della squadra nazionale professionisti in cui ciascun componente esprimerà il meglio del suo repertorio.
Venerdì 29 “Questions and Answers” con Francesco Molinari, al termine del suo giro e, alle ore 18,30, il “Matteo Contest by Rolex” nel quale il veronese sarà simultaneamente capitano di due squadre, una maschile e una femminile, formate dai vincitori dei Campionati Nazionali e Internazionali Under 14 e Under 12 e dai migliori classificati dei rispettivi ranking giovanili al 31 luglio. I contendenti si affronteranno in una gara di approcci e ogni giovane del team campione avrà a disposizione una domanda speciale da fare a Matteo. Infine sabato 30 agosto “Questions and Answers” con Edoardo Molinari e i campioni di ieri, oggi e domani alla conclusione del loro turno di gioco.

MERCHANDISING – Per la prima volta sarà in funzione la tenda ospitalità del Merchandising in cui il pubblico avrà a disposizione numerosi prodotti logati Federazione Italiana Golf e Open d’Italia. Un simpatico modo per avere un ricordo del 71* Open d’Italia.

PREQUALIFICA – Lunedì 4 agosto avrà luogo al Circolo Golf Torino la Pre Qualifica per l’Open, riservata ai professionisti italiani e a quelli stranieri residenti in Italia e tesserati per la FIG I primi due classificati entreranno nel field, in cui è già di diritto Gregory Molteni, vincitore della money list 2013 dell’Italian Pro Tour. La prova si svolgerà sulla distanza di 18 buche con formula stroke play. Saranno ammessi fino a un massimo di 120 giocatori.

NTERNET – Le notizie e le informazioni relative alla manifestazione sono on line sul sito www.openditaliagolf.com. Tutto l’Italian Pro Tour può essere seguito sul sito www.italianprotour.com